Le sospensioni pneumatiche per auto: come funzionano e quanto costano

Tempo di lettura: 13 minuti

In questo articolo troverai tutte le informazioni necessarie per poter scegliere ed acquistare le migliori sospensioni pneumatiche per auto sul mercato, al prezzo più basso.

Ho raccolto i risultati della mia lunga ricerca e della soluzione a cui sono arrivato e che oggi ho deciso di condividere con te. Partiremo dal capire come funziona questo particolare tipo di sospensione, quali sono i suoi componenti, come e quando si rompono.

Le sospensioni pneumatiche per auto rappresentano indubbiamente uno tra gli impianti più costosi e delicati, perciò mi fa piacere che tu abbia deciso di approfondire l’argomento. Dopo aver letto l’articolo sarai in grado di affrontare qualunque scelta legata alle sospensioni pneumatiche per auto in totale autonomia e sicurezza.

Se non hai ancora letto altri articoli su Serial Parts, magari non mi conosci: sono Carmelo Carrubba, ingegnere dell’autoveicolo e professionista del settore. Mi occupo di selezionare i migliori ricambi per le auto dei miei clienti e in questi anni ho avuto modo di conoscere a fondo tutte le sospensioni pneumatiche offerte dal mercato, di confrontare numerose marche e trovare la soluzione ottimale in grado di conciliare qualità e prezzo.

Se hai necessità di acquistare sospensioni pneumatiche per la tua auto, su Serial Parts abbiamo creato il primo Comparatore di Prezzi italiano di Sospensioni Pneumatiche del web, lo abbiamo fatto per aiutarti a scegliere rapidamente tra le migliori marche e i migliori prezzi presenti sul web. Il Comparatore ti aiuterà a scegliere tra le uniche due marche che consiglio (e vendo) ai miei clienti.

Per accedere al comparatore clicca sull’immagine qui sotto.

anner-500x200-comparatore-sospensioni-pneumatiche

Se non hai urgenza di acquistare, o hai bisogno di altre informazioni, leggi con calma e attenzione l’articolo. Sarà un po’ lungo perciò se stai cercando un’informazione ben precisa, puoi raggiungere il paragrafo che ti interessa usando il sommario.

Sommario

Cosa sono le sospensioni pneumatiche per auto

La sospensione è per definizione l’insieme di tutti quei componenti che collegano le ruote al telaio della vettura. Il tipo di sospensione più diffuso e conosciuto è indubbiamente quello tradizionale, ossia costituito da molla elicoidale e ammortizzatore.

Cercando in rete o parlando con un meccanico o un ricambista potresti essere confuso, perché le sospensioni pneumatiche per auto sono chiamate anche in altri modi, tutti tra loro equivalenti:

  • sospensioni ad aria
  • sospensioni idrauliche

In realtà quando si parla di sospensioni pneumatiche per auto si intende un intero impianto costituito da una serie di componenti. In pratica le sospensioni ad aria sostituiscono la funzione molla-ammortizzatore delle sospensioni tradizionali e sono caratterizzate da:

  • un soffietto ad aria (noto anche come molla ad aria o polmone ad aria) che prende il posto della molla elicoidale e che tiene sollevata l’auto, ad una determinata altezza, rispetto alla ruota
  • un ammortizzatore olio-gas (o a seconda dell’architettura ad aria), in genere montato in asse con il soffietto all’avantreno e separatamente al retrotreno, che ha la funzione di smorzare le oscillazioni del veicolo. Funziona esattamente come un ammortizzatore tradizionale
  • un compressore elettrico che mantiene in pressione l’aria nel circuito
  • un gruppo di valvole che indirizza l’aria del compressore alle molle che ne necessitano
  • un accumulatore ad aria presente su alcuni modelli, evita che il compressore si attivi frequentemente

Il sistema è naturalmente completato dalle tubazioni  che convogliano l’aria compressa e da un sistema elettronico, collegato a sensori e interruttori nel veicolo, per regolare la pressione dell’aria nei soffietti e quindi l’assetto dell’auto.

Come funzionano le sospensioni pneumatiche di un’auto

Molti clienti incuriositi mi chiedono come funzionano le sospensioni pneumatiche della loro auto. In realtà è un sistema molto semplice. 

In un’auto con sospensioni tradizionali gli ammortizzatori lavorano insieme alle molle:

  • gli ammortizzatori smorzano le asperità della strada come dossi, fossi, etc. ed evitano che si propaghino fino all’abitacolo. In poche parole le persone a bordo non dovrebbero risentire in alcun modo di tutte le sconnessioni presenti a livello stradale; il compito degli ammortizzatori è quello di garantire il comfort dei viaggiatori e non di far variare l’altezza da terra come molti erroneamente pensano.
  • le molle tengono l’auto ad una determinata altezza dalla strada. Ti assicuro che questo concetto, per quanto possa sembrare elementare crea non poca confusione.
Ammortizzatori ad aria funzionamento

Nella sospensione pneumatica per auto, la molla è sostituita da un soffietto ad aria: un polmone realizzato in elastomero abbastanza resistente, in cui viene immagazzinata una quantità di aria variabile. Il soffietto assolve ai compiti della molla (mantenendo l’auto ad una certa altezza), mentre l’ammortizzatore pneumatico funziona come il tradizionale ammortizzatore a gas o a olio (smorzando le sollecitazioni che arrivano dalla strada).

Nella sospensione tradizionale lo smorzamento e l’assetto sono legati alla reazione meccanica di molla e ammortizzatore, un po’ più complicato è il reale funzionamento della sospensione pneumatica. La molla ad aria, non viene gonfiata una volta per tutte, ma la quantità d’aria presente viene regolata da un sistema elettronico in funzione del terreno che attraversi o dell’assetto di cui hai bisogno.

In poche parole, gli ingegneri hanno inventato una “molla regolabile” capace di acquisire in maniera automatica assetti diversi, adattando l’auto alla strada e al tuo stile di guida. E’ come se in una molla elicoidale fosse possibile ad ogni istante cambiare lo spessore della spira, il numero di spire, la rigidezza del materiale, il diametro della molla, etc..

La possibilità di cambiare manualmente assetto, offerta da questo tipo di sospensioni pneumatiche per auto, ti consentirà di percorrere terreni accidentati (sollevando l’auto rispetto al livello strada) oppure di sfruttare al massimo l’aerodinamicità della tua auto, per esempio in autostrada (abbassando l’auto rispetto al livello strada).

In questo video puoi vedere come effettivamente funzionano le sospensioni pneumatiche per auto.

I 4 tipi di sospensioni per auto

L’obiettivo di tutti i tipi di sospensione è sempre lo stesso: tenere la massa sospesa, ossia tutta la parte dell’auto che grava sulle ruote, sempre in assetto neutro (eliminare per quanto possibile rollio e beccheggio) a prescindere dalle condizioni di guida e delle asperità della strada.

I miei clienti spesso tendono a confondere i vari sistemi tra loro in quanto sono molto simili. Ma andiamo con ordine. Prima di tutto cerchiamo di capire la differenza tra sospensioni attive, passive, selettive e adattive (o semiattive). Qui sotto te le descrivo brevemente, ma se sei interessato a saperne di più vai all’articolo in cui ne parlo nel dettaglio: l’articolo delle sospensioni pneumatiche della Mercedes. Si tratta della casa automobilistica che più di tutte le altre ha sviluppato e adottato questo tipo di sospensioni.

Torniamo a noi. I 4 tipi principali di sospensioni pneumatiche sono:

Le sospensioni passive, che rappresentano quelle particolari sospensioni in cui il movimento della ruota e della cassa (masse sospese) è influenzato esclusivamente dalla superficie stradale. Si tratta del classico sistema molla-ammortizzatore in cui le caratteristiche di questi due componenti vengono fissate a progetto e non è più possibile cambiarle (numero di spire, rigidezza della molla, capacità di smorzamento dell’ammortizzatore, etc.).

Le sospensioni attive di contro, rappresentano quei sistemi automatici che monitorano e regolano costantemente il movimento delle masse non sospese (ruote) e delle masse sospese (cassa) indipendentemente dalle condizioni della superficie stradale. Più precisamente non hanno una molla tradizionale e questo permette di effettuare la regolazione della rigidezza e dello smorzamento.

Le sospensioni selettive rappresentano la soluzione più semplice in quanto permettono una regolazione elementare dello smorzamento in funzione delle condizioni della strada, ma non della rigidezza a causa della presenza della molla elicoidale. L’ammortizzatore si presenza quasi come un normalissimo ammortizzatore bi-tubo gas-olio (a meno di una regolazione idraulica interna dovuta ad una camera con un elemento flottante in verticale) senza l’impiego di centraline, compressori, valvole o sensori.

Le sospensioni adattive o semiattive, sono per certi versi una via di mezzo tra quelle attive e passive in quanto prevedono la presenza di una molla convenzionale (per cui non è possibile regolare la rigidezza) e di un ammortizzatore ad olio il cui controllo avviene mediante la regolazione della sezione di passaggio dei fori (consentono di variare lo smorzamento).

I vantaggi delle sospensioni pneumatiche per auto rispetto alle sospensioni tradizionali

Le sospensioni pneumatiche sono utilizzate in auto di alta fascia (top di gamma di Mercedes, Audi, BMW, Volkswagen, Jaguar, Tesla) e in alcuni SUV (Range Rover, Porche Cayenne).

La scelta delle case automobilistiche di adottare la sospensione pneumatica rispetto a quella classica offre una serie di vantaggi:

  • Consente la regolazione dell’altezza della vettura da terra in funzione delle condizioni di carico (automatica o manuale, a seconda del modello)
  • Garantisce un maggior comfort di guida, riducendo i sobbalzi quando l’auto prende una buca o procede su una strada accidentata
  • Fornisce una maggiore tenuta di strada e miglior rendimento in frenata, quindi maggiore sicurezza, grazie ad una regolazione continua dell’assetto

Le sospensioni pneumatiche per auto hanno degli indubbi vantaggi, ma purtroppo anche una serie di svantaggi legati alla loro più frequente rottura rispetto alla classica sospensione meccanica, molto più semplice costituita dall’accoppiamento di molla e ammortizzatore.

Ogni quanto far ispezionare le sospensioni ad aria?

Per prevenire i problemi alle sospensioni pneumatiche per auto è necessaria una frequente revisione ed alcune accortezze nell’uso dell’auto per preservare questo delicato impianto

Evitare la rottura delle molle ad aria

molla ad aria arnott

Teoricamente i soffietti andrebbero controllati frequentemente di modo da garantirne la sostituzione prima ancora della rottura perché il compressore continuerebbe ad erogare aria col rischio di bruciarsi prima che tu riesca a sostituire il soffietto. Questo ti costringerà perciò a cambiare entrambi i componenti sostenendo spese maggiori.

Nella realtà è impossibile valutarne lo stato di degrado, per cui si sostituiscono soltanto dopo il loro guasto.

E’ facile accorgersi della rottura del soffietto ad aria. Quando si verifica il soffietto perderà la sua tenuta e l’auto non riuscirà più a sollevarsi e a mantenere il suo assetto. Ma non devi preoccuparti: i soffietti sono venduti singolarmente, per cui dovrai acquistare soltanto quello di cui hai bisogno.

La revisione e la sostituzione degli ammortizzatori

Ammortizzatore Sospensioni Pneumatiche

Anche gli ammortizzatori non sono eterni in quanto prima o poi si scaricheranno e dovranno essere sostituiti. L’ammortizzatore impiegato nella sospensione pneumatica in realtà è un ammortizzatore tradizionale a tutti gli effetti in quanto funziona sempre grazie alla presenza al suo interno di gas/olio.

Da un punto di vista geometrico invece, presenta qualche piccola differenza in quanto deve poter alloggiare il soffietto. Per cui se pensi che uno stesso modello di auto commercializzato con e senza la sospensione pneumatica, abbia sempre lo stesso ammortizzatore, stai sbagliando, in quanto non sono intercambiabili.

Funzionando con lo stesso principio di un ammortizzatore classico, hanno pressoché la stessa durata oltre la quale vanno sostituiti. Difficile stimare a priori i chilometri in quanto sono troppi i fattori che incidono come ad esempio il modello di auto, lo stile di guida, le condizioni della strada, l’efficienza di tutta la sospensione, etc. ma tanto per darti una idea i fatidici 60.000 km dichiarati dai costruttori di ammortizzatori sono una soglia importante per cui già diventano pericolosi in quanto non riescono più a “tenere” la strada.

E’ possibile controllare il compressore e gruppo valvole? Ma quanto durano?

Compressore sospensioni pneumatiche

Il compressore tutto sommato è un componente abbastanza longevo ma non per questo eterno. Esso è composto principalmente da un motorino elettrico che spinge aria nei relativi circuiti. Per evitare ad ogni istante che il motorino del compressore entri in funzione con il rischio di bruciarsi in tempi brevi, molte auto hanno un accumulatore, ossia un serbatoio caricato dal compressore stesso. Quando serve inviare aria ai singoli soffietti, il circuito attinge da questo serbatoio, lasciando inattivo il compressore fino a quando la pressione al suo interno scende al di sotto di una soglia minima. Qualora un soffietto si danneggi, il compressore resta sempre in funzione in quanto non è in grado di sopperire alla incessante necessità di aria fino a bruciarsi. Non è possibile stimare la durata del compressore, ma sicuramente intervenire tempestivamente nella sostituzione del soffietto qualora quest’ultimo si danneggi è altamente raccomandabile per allungarne, per quanto possibile, la sua vita.

Valvole sospensioni pneumatiche Aerosus

Il gruppo valvole è gestito elettronicamente dai segnali inviati da una apposita centralina di gestione della sospensione pneumatica. Raramente si danneggia questo componente, ma la sua durata per quanto abbastanza lunga è assolutamente difficile da stimare in quanto si tratta di un componente elettronico. E’ impossibile effettuare un controllo a priori su questo componente per prevedere dopo quanto tempo giungerà a rottura.

Strategie per risparmiare: riparazione e convenienza dell’usato

Riparazione delle sospensioni pneumatiche

riparazione sospensioni pneumatiche per auto

Considerati gli alti costi dei componenti ti potresti chiedere se è possibile ripararli in officina. Mi dispiace deluderti, ma purtroppo non è possibile. Ma cerchiamo di andare un po’ più in dettaglio.

I soffietti ad aria non sono altro che dei polmoncini in gomma. La loro rottura è causata da un degrado della gomma in alcuni punti in corrispondenza dei quali si creano fori/crepe per cui è impossibile caricarli con l’aria compressa. Non è possibile ripristinare il soffietto in quanto in nessun caso garantirebbe una perfetta tenuta, per cui sarai costretto a cambiarlo.

Per quanto riguarda la rottura del compressore elettrico avviene a causa del motorino elettrico presente al suo interno, per cui anche in questo caso ti sarà impossibile ripararlo e potrai soltanto comprarne uno nuovo. Anche sul gruppo valvole è impossibile effettuare riparazioni per cui sarai costretto a sostituirlo.

Il solo componente su cui è possibile risparmiare è l’ammortizzatore, che può essere sottoposto a rigenerazione da ditte specializzate. Il componente viene sgrassato e smontato e ogni singolo componente pulito. Vengono sostituiti i ricambi soggetti ad usura come le tenute per poi essere ricaricato e rimontato. Praticamente torna come nuovo e ricorda che avrai diritto per legge alla relativa garanzia.

Sospensioni ad aria usate: ma conviene veramente?

Una valida alternativa ai ricambi nuovi, sono senz’altro quelli usati. Ti permettono in genere di risparmiare. Ma nel caso specifico ne vale la pena?

Vediamo componente per componente:

  • I soffietti ad aria, ti ricordo che si tratta sempre di componenti soggetti a usura/degrado, per cui qualora tu decida di scegliere l’usato, confronta il prezzo con quello del nuovo e valuta tu la reale convenienza. Ricorda che la rottura del soffietto è estremamente pericolosa, perché può essere la causa del guasto del compressore. Quando ne acquisti uno usato, puoi solamente valutare se funziona o meno, ma non hai strumenti per capire a priori quanti chilometri potrai percorrere prima che si guasti.
  • Gli ammortizzatori, come dicevamo, possono essere rigenerati in quanto funzionano esattamente come ammortizzatori tradizionali. Se intendi farlo, ti consiglio di leggere prima il nostro articolo che spiega in cosa consiste la rigenerazione e come trovare un’azienda affidabile alla quale affidarsi. Acquistarli usati ha poco senso trattandosi di un componente fortemente soggetto ad usura. A mio avviso la soluzione migliore è comunque quella di acquistarli nuovi nel mondo dell’aftermarket di modo da avere un risparmio comunque significativo ma a fronte di un prodotto di qualità.
  • Anche il compressore non è eterno, in quanto il motore elettrico al suo interno è soggetto ad un minimo di usura, perciò se la differenza di prezzo di uno usato rispetto al nuovo è consistente allora ha senso prenderlo di secondo mano; nel caso contrario è meglio affidarsi al nuovo usufruendo della relativa garanzia.
  • Per il gruppo valvole vale lo stesso identico discorso fatto nel punto precedente sul compressore.

Quanto costa una sospensione pneumatica?

Questo è uno dei punti più importanti dell’articolo. Proprio a causa dell’alto costo delle sospensioni pneumatiche originali, ho deciso di aiutare molti miei clienti a trovare un’alternativa altrettanto valida, ma con costi decisamente più contenuti. Ho individuato una valida una società tedesca, di cui ti parlerò più avanti, che è riuscita a produrre sospensioni di qualità ad un prezzo decisamente più basso rispetto alle case automobilistiche.

Quali sono i prezzi dei componenti della sospensione pneumatica per auto?

Passiamo al tasto dolente, il prezzo. La sospensione pneumatica per auto non è affatto economica e la maggiore complessità del sistema rispetto alle semplici sospensioni meccaniche, comporta dei costi maggiori in caso di rottura.

I prezzi dei singoli componenti e precisamente soffietti, ammortizzatori, compressore e gruppo valvole, variano in base al modello di auto e alla marca da te scelta.

Per farti un’idea posso indicarti dei prezzi medi presi dal mondo dei ricambi aftermarket:

  • il gruppo valvole ti costerà circa 200-250 euro,
  • il compressore attorno ai 300-350 euro
  • il prezzo di ciascun soffietti è mediamente 200-300 euro
  • gli ammortizzatori completi di soffietto ad aria circa 400-500 euro.

Se ti rivolgerai ad una concessionaria per avere i fatidici “ricambi originali” dovrai raddoppiare/quadruplicare gli importi che ti ho indicato.

Per conoscere i prezzi esatti, ti consiglio di dare un’occhiata al Comparatore di Serial Parts sulle Sospensioni Pneumatiche.

vai al comparatore sulle sospensioni pneumatiche

Il costo della manodopera per la sostituzione sospensioni pneumatiche per auto

La sostituzione delle sospensioni pneumatiche è un intervento più complesso rispetto a quella tradizionale che richiede qualche conoscenza in più. Quando dovrai sostituire le tue sospensioni pneumatiche, assicurati di affidarti ad un officina competente che abbia già esperienza in materia in quanto sono davvero poche le auto ad esserne equipaggiate.

E’ difficile fornirti un indicazione di prezzo della manodopera, i prezzi possono variare tanto in base a:

  • posizione geografica dell’officina
  • livello di professionalità
  • riparatore indipendente o officina autorizzata

Ad ogni modo devi considerare che per la sostituzione di un solo ammortizzatore dovrai sborsare non meno di 70€.

Di seguito trovi un video ben fatto che in pochi minuti ti mostra come si sostituisce il compressore.

E un video che ti mostra come si smonta un ammortizzatore ad aria da un’auto.

Come capire se la tua auto ha sospensioni tradizionali o pneumatiche

Gli ammortizzatori pneumatici sono una tecnologia utilizzata da sempre su autocarri e veicoli pesanti. Nelle auto sono state introdotte solo su modelli ben accessoriati di fascia alta di alcuni costruttori come per esempio Audi, Bentley, Bmw, Citroen, Land Rover, Mercedes, Porsche, Renault, Volkswagen e Jaguar.

Nella pagina modelli auto del comparatore sulle sospensioni pneumatiche puoi verificare se la tua auto installa questo tipo di ricambi.

Modelli di auto che installano sospensioni pneumatiche

Devi sapere che non tutti i modelli sono sempre equipaggiati con sospensioni pneumatiche, ma puoi benissimo trovare la stessa auto con sospensioni tradizionali oppure pneumatiche.

Qualora tu abbia qualche dubbio, per capirlo ti basterà sterzare le ruote e vedere se monta una classica molla elicoidale oppure un soffietto nero in gomma. Facile no?

Quali sono le migliori sospensioni pneumatiche per auto dell’aftermarket

Se devi cambiare il soffietto ad aria, l’ammortizzatore o il compressore della sospensione pneumatica della tua auto, puoi comprarle tranquillamente sul web, con un importante risparmio e ottenendo un prodotto di ottima qualità e ora ti spiegherò come fare.

Convenzione auto ita

Innanzitutto verifica che le sospensioni della tua auto siano pneumatiche. Non affidarti direttamente alle indicazioni che trovi sugli e-commerce, selezionando il modello della tua auto per capire il tipo di sospensioni installate, perché ci sono dei casi in cui il tipo di sospensione installata non dipende solo dal modello, ma dal suo allestimento.

Se hai dubbi controlla tu stesso o chiedi consiglio al tuo meccanico o ricambista di fiducia.

Dopo aver verificato che la tua auto monta ammortizzatori ad aria puoi iniziare la ricerca sul web autonomamente.

I soffietti ad aria collegati alle quattro ruote potrebbero non essere uguali tra loro, perciò devi scegliere e comprare il soffietto giusto, ad esempio:  soffietto anteriore destro, posteriore sinistro, etc). Per individuare correttamente la posizione puoi fare riferimento all’immagine laterale, così eviterai di fare confusione.

Come ti dicevo, in molti miei clienti mi hanno spesso chiesto un’alternativa valida ai componenti originali che hanno un prezzo spropositato. Dopo aver testato varie marche e aver valutato la loro affidabilità e disponibilità nell’assistenza su questi delicati e costosi ricambi, ho trovato una soluzione che mi sento di condividere.

Si tratta di due marche di sospensioni ad aria che non mi hanno mai dato problemi e che hanno soddisfatto nel tempo le aspettative dei miei clienti più esigenti, che troverai anche nel nostro comparatore di prezzi.

anner-500x200-comparatore-sospensioni-pneumatiche

Aerosus

Sospensioni pneumatiche AEROSUS

Senza dubbio la mia prima scelta! Si tratta di una società tedesca molto seria che si occupa direttamente della produzione e  della distribuzione dei suoi ammortizzatori ad aria per auto, compresi i compressori, tagliando fuori l’intera filiera commerciale e facendo risparmiare un bel po’ di soldi al cliente finale.

Proprio così. Tu hai la possibilità di rivolgerti direttamente al produttore abbattendo i costi di una eventuale rete distributiva come grossista e dettagliante. Ti sembra poco? Hai un abbattimento del costo di circa il 50%!

E non solo. Se acquisti una coppia di ammortizzatori hai in genere uno sconto del 10% e un voucher di 10€ se sei un nuovo cliente.

Ho avuto modo di acquistare personalmente i loro prodotti più volte e ti assicuro che offrono una discreta qualità. A mio avviso esistono ammortizzatori decisamente migliori in termini di qualità, anche se in rapporto qualità/prezzo sono davvero convenienti. Spediscono direttamente dalla Germania e nel giro di 2-3 giorni consegnano in tutta Italia.

I loro ammortizzatori ad aria non mi hanno dato alcun problema negli anni. Solo una volta mi sono trovato a dover rispedire una coppia di ammortizzatori che si sono scaricati durante il periodo di garanzia e mi sono stati sostituiti nel giro di circa 5 giorni.

I nuovi verranno spediti non appena saranno consegnati quelli difettosi senza creare alcuna forma di ostruzionismo. Dovrai solo compilare un modulo di poche righe.

Sul loro sito puoi trovare una apposita sezione con ben 150 pagine piene di recensioni scritte dai clienti e se dai una occhiata anche tu, vedrai che quasi tutti hanno avuto una esperienza positiva esattamente come quella che ho vissuto io.

Arnott

E’ una società americana, con sede europea in Olanda, fornisce ricambi di ottima qualità (superiore ad Aerosus), ma con prezzi superiori. Non vende direttamente le sue sospensioni al consumatore, ma si affida alla sua rete di fornitori che al momento lascia un po’ a desiderare nel quadro nazionale.

Sul sito web puoi trovare il loro assortimento, ma anche alcune informazioni interessanti, come manuali di installazione. Purtroppo hanno un catalogo meno completo rispetto ad Aerosus in quanto trattano molti modelli americani e solo una parte di quelli maggiormente presenti in Europa/Italia.

Arnott

Riassumendo

In questo lungo articolo abbiamo visto come sono fatte e come scegliere i componenti delle sospensioni pneumatiche per auto. Si tratta di un impianto che migliora di tanto il tuo comfort nella guida, offrendoti alternative di assetto che chi possiede un’auto con sospensioni tradizionali non può avere. Di contro richiedono un po’ di accortezza in fase di manutenzione e hanno una complessità e dei costi decisamente più alti.

Per evitarti di doverti rivolgere alla tua casa automobilistica per comprare i costosissimi ricambi originali, ho trovato per te due ottime alternative: Aerosus e Arnott, aziende che forniscono ottimi prodotti a dei prezzi senza dubbio più concorrenziali rispetto agli equivalenti originali.

Arnott ha un catalogo meno completo, ma tratta ricambi di altissima qualità ed a prezzi superiori alla media ma decisamente inferiori rispetto ai listini delle case automobilistiche.

Aerosus ha un catalogo ben più ampio in quanto abbraccia la quasi totalità delle vetture Europee equipaggiate con sospensioni pneumatiche. In termini qualitativi si posizionano un gradino sotto l’Arnott, ma in rapporto qualità prezzo sono migliori. La loro rete distributiva, è migliore rispetto ad Arnott (meno radicata nel nostro paese).

anner-500x200-comparatore-sospensioni-pneumatiche

Ti invitiamo infine a continuare la lettura di tanti altri articoli di tuo interesse sul nostro sito Serial Parts.

Se hai trovato questo articolo di tuo gradimento, e pensi che possa essere in qualche modo utile, ti chiederei gentilmente di condividerlo.

Se sei in cerca di un ricambio per la tua auto e non sai qual è la marca che al meglio soddisfa le tue esigenze o quale venditore ti offre il prezzo più basso, lasciaci di seguito un commento.