Guida completa alla scelta della migliore cinghia servizi

Tempo di lettura: 7 minuti

In questo articolo scoprirai tutto quello che c’è da sapere per scegliere la migliore cinghia servizi della tua auto.

Ho decido si condividere con te queste informazioni per aiutarti a scegliere la cinghia servizi quando arriverà il momento di sostituirla, evitando possibili errori.

Sul web potrai trovare tante informazioni, siti che ti spiegano che cos’è e come funziona e tanti venditori di autoricambi.

Qui scoprirai come scegliere da solo e senza problemi tra le decine di prodotti simili che trovi sul web.

Alcuni sottovalutano la scelta della cinghia servizi perché si tratta di un ricambio estremamente economico. Ma sbagliano. La scelta errata della cinghia può causare molti problemi, anche costosi, fino al fermo vettura.

Innanzitutto cerchiamo di capire cosa è la cinghia servizi del motore della tua automobile.

Cos’è e come funziona la cinghia servizi

La cinghia servizi (chiamata anche cinghia degli organi ausiliari) è un componente realizzato in materiale composito il cui compito è  collegare le pulegge per trasmettere il moto generato dall’albero motore a tutti gli organi ausiliari dell’auto:

  • pompa dell’acqua
  • compressore del climatizzatore
  • pompa del servosterzo
  • alternatore
  • etc.

Tutti i motori – benzina, diesel, gpl, metano e ibridi – funzionano grazie alla presenza delle cinghie.

Cinghia Servizi su motore
photogrape / 123RF Archivio Fotografico

Durante la progettazione di un auto la casa automobilistica decide se:

  • impiegare una sola cinghia che unisce tra loro tutti gli organi, che verrà chiamata genericamente cinghia servizi
  • utilizzare più cinghie, ciascuna pone in rotazione un organo dell’auto, in questo caso sentirai parlare di: cinghia dell’alternatore, cinghia del servosterzo, cinghia del climatizzatore, etc.

La pompa dell’acqua è un’eccezione perché viene sempre messa in rotazione tramite la cinghia dei servizi o la cinghia della distribuzione. In nessun caso sentirai parlare di “cinghia della pompa dell’acqua”.

Non è insolito nei motori moderni che il costruttore decida di far girare la pompa dell’acqua con la cinghia di distribuzione (vedi foto seguente).

Attento a non fare confusione tra la cinghia della distribuzione e la cinghia dei servizi sono diverse in termini di materiale, tipologia e forma e svolgono due compiti diversi:

  • la cinghia servizi pone in rotazione tutti gli organi ausiliari collegandoli all’albero motore
  • la cinghia distribuzione collega soltanto la puleggia dell’albero a camme con la puleggia dell’albero motore

In questo video puoi vedere come effettivamente funzionano le cinghie degli organi ausiliari.

Le 5 tipologie di cinghie servizi

Ci sono 5 tipi di cinghie servizi, alcune molto usate in passato, altre molto più moderne e performanti:

  • trapezoidale fasciata
  • trapezoidale dentata
  • Poly-V
  • Poly-V a doppia facciata
  • Poly-V elastica

Cinghia trapezoidale fasciata

cinghia trapezoidale fasciata

In passato la cinghia servizi era di tipo trapezoidale fasciata (chiamata così per la sua sezione di forma trapezia): aveva una buona resistenza meccanica ed una durata apprezzabile e inizialmente serviva per collegare esclusivamente la puleggia dell’albero motore a quella dell’alternatore.

Oggi la cinghia trapezoidale è quasi totalmente in disuso, rimane presente solo in pochissimi e vecchi modelli di fuoristrada, come il Mitsubishi Pajero.

Cinghia trapezoidale dentata

cinghia trapezoidaleNel corso degli anni, le case automobilistiche sono passate alle cinghie trapezoidali dentate, i “denti” rendevano queste cinghie più flessibili, consentendogli una maggiore curvatura, per seguire percorsi maggiormente complessi di collegamento tra le pulegge.

Lo spazio tra i denti permetteva il passaggio dell’aria e migliorava il raffreddamento. Le cinghie trapezoidali dentate sono state un grande successo e sono state utilizzate in passato su quasi tutti i motori.

Cinghia in Poly-V

Cinghia servizi poly-VOggi il numero di organi ausiliari installati attorno al motore è aumentato, e con esso l’esigenza di trasmettere potenze sempre maggiori in spazi più ristretti e con temperature di esercizio più alte rispetto al passato.

Le case automobilistiche hanno dovuto ripensare completamente la cinghia servizi. E’ stata introdotta la cinghia in Poly-V che equipaggia tutti i motori di ultima generazione. Si tratta di una cinghia con dei denti triangolari che si sviluppano per tutta la lunghezza della cinghia realizzati con un polimero sintetico molto resistente (EPDM). I denti triangolari garantiscono il contatto tra le cinghia e le pulegge.

Per evitare che la cinghia possa allungarsi troppo a causa della sua elasticità sono inseriti dei trefoli, solitamente di kevlar intrecciati.

Cinghia in Poly-V a doppia facciata

Cinghia servizi poly-V doppia facciataUna particolare cinghia in Poly-V è rappresentata dalle cinghia a doppia facciata (DPK double peak) avente la dentature su entrambi le superfici, impiegata esclusivamente dalla BMW in alcuni suoi propulsori moderni.

Cinghia in Poly-V elastica

Cinghia servizi poly V elasticaL’ultima generazione è rappresentata dalla cinghia Poly-V elastiche, ossia con un’estensione controllata. Una normale cinghia (ad eccezione di quelle trapezoidali) per funzionare richiede un componente, chiamato tendicinghia, il cui compito è quello di tensionare la cinghia a qualunque numero di giri, senza che essa slitti sulle pulegge su cui passa.

Per motivi di spazio, i progettisti hanno pensato di non usare più il tendicinghia inventando una nuova cinghia all’apparenza più stretta, ma che grazie alla sua elasticità si estende tanto quanto basta per non perdere aderenza.

Ricordati che non puoi sostituire una cinghia Poly-V elastica al posto di una classica e viceversa.

Sono pochi i produttori di cinghie che realizzano anche le cinghie Poly-V elastiche, i più noti sono Gates, Dayco, e Contitech. Ognuno impiega un suffisso differente per distinguerle e precisamente ”SF”, “EE” ed “ELAST”.

Oggi pochi motori installano cinghie ad estensione controllata tra cui un motore del gruppo Fiat e un motore 1.4 Hdi del gruppo PSA (Peugeot Citroen).

Come scegliere una cinghia servizi

Tutte le cinghie in Poly-V, a prescindere dalla marca, sono catalogate a livello mondiale in funzione della lunghezza (in mm) e del numero di gole (PK dall’inglese Peak).

Una cinghia 6pk1750, ad esempio, ha una lunghezza di 1750 mm (1,75 m) e 6 gole.

Unica eccezione è la cinghia prodotta dalla tedesca Lemforder in cui la sigla “PK” è sostituita da “KR”.

Quando sostituisci la cinghia servizi della tua auto devi controllare che sia quella prevista per la tua auto. Non preoccuparti, non è difficile, devi controllare che siano corretti:

  • la lunghezza
  • il numero di gole
  • la tipologia di cinghia

Il costruttore prevedere una tolleranza massima di ± 5mm. Se acquisti una cinghia più lunga slitterà non facendo caricare l’alternatore e girare correttamente tutti gli altri organi ausiliari, se invece troppo corta porterà alla rottura precoce del tenditore con problemi di disallineamento e tensionamento.

Il codice della cinghia è sempre riportato sul dorso della cinghia o sul fianco nel caso di cinghia a doppia facciata. Se non è particolarmente logora potrai leggere la misura da quella montata per non sbagliare.

Consigli per la manutenzione

Quando sostituisci la cinghia è buona norma ispezionare ed eventualmente sostituire tutte le pulegge fisse (galoppini) ed automatica (tenditore) attorno alle quali gira la cinghia. Due organi da attenzionare assolutamente sono la puleggia dell’albero motore e la puleggia a ruota libera dell’alternatore.

La rottura della cinghia dei servizi avviene per fatica termomeccanica: si formano internamente delle crepe che si propagano fino in superficie portando la cinghia a rottura.

E’ buona norma perciò fare ispezionare la cinghia ad ogni tagliando dal tuo meccanico di fiducia per valutarne lo stato di usura.

I piani di manutenzione delle case automobilistiche prevedono di sostituire la cinghia servizi in base agli anni e ai chilometri percorsi, si tratta di indicazioni non sempre corrette, frutto di dati statistici, perciò ti consiglio di controllarla, ed eventualmente cambiarla con un po’ di anticipo, di modo da evitare che la sua rottura possa obbligarli ad imprevisto fermo vettura.

Se la tua cinghia servizi si rompe troppo spesso, il tuo meccanico dovrà capirne la causa prima di cambiarla.

Un utile strumento per trovare la soluzione lo offre il sito della Dayco, in questo link troverai come interpretare e risolvere definitivamente i guasti della cinghia servizi. Ti riporto le principali cause di rottura, rimandandoti al sito di Dayco per le soluzioni.

Cosa fare prima dell’acquisto

Se devi cambiare la solo cinghia dei servizi non conviene comprarla su internet. Costa talmente poco che le spese di spedizione possono incidere parecchio sul costo. I giusti passi per scegliere senza sbagliare sono:

  1. Con il tuo meccanico di fiducia valuta quale cinghia sostituire. In base alla modalità di rottura cerca di capire con lui lo stato di salute delle pulegge servizi, galoppini, puleggia albero motore e puleggia a ruota libera dell’alternatore. Ricorda, se la causa della rottura della cinghia è il cattivo funzionamento di una puleggia, meglio accorgersene subito e sostituire la puleggia prima possibile.
  2. Una volta deciso cosa sostituire, se si tratta solo della cinghia, rivolgiti al tuo ricambista di fiducia, portando con te il libretto della tua auto, chiedendogli una delle marche che ti consigliamo.

Qualora tu non ne sia a conoscenza chiedi anche se il tuo motore ha il compressore del clima e/o la pompa del servosterzo. Questo dato non è da sottovalutare in quanto in base alla loro presenza/assenza cambierà la lunghezza della cinghia in quanto anche loro sono trascinate dalla cinghia mediante delle pulegge.

Più pulegge deve trascinare la stessa cinghia e più lunga dovrà essere.

Se oltre alla cinghia devi cambiare anche altri componenti del motore, controlla tra gli altri articoli di Serial Parts, per sceglierli al meglio.

ContiTech Logo Logo Japanparts
cinghia transmisione contitech Cinghia Servizi Japanparts
Auto: Europee, Americane Auto: Giapponesi, Coreane
Qualità: ***** Qualità: ****
Prezzo: €€€€ Prezzo: €€€
Vai al Tutorial Vai al Tutorial
Confronta i prezzi su Amazon Confronta i prezzi su Amazon

Cinghia servizi: le marche tra cui scegliere

Abbiamo analizzato tutto quello che c’è da sapere sulle cinghie dei servizi, con le informazioni contenute nell’articolo puoi districarti agilmente e individuare la cinghia giusta per la tua auto.

Diamo adesso un’occhiata alle migliori marche che producono cinghie servizi.

Contitech

Senza dubbio la mia prima scelta, si tratta di una brand tedesco nato nel 1991 dalla Continental, storica società di Pneumatici.

La Contitech si occupa dello studio e produzione delle gomme per usi diversi dai pneumatici, tra cui le cinghie. Si tratta di un prodotto di primo impianto su tutte le auto tedesche e su molte altre auto europee. La qualità della loro mescola negli ultimi dieci anni ha superato di gran lunga la concorrenza di colossi come Dayco o Gates.

Hanno un catalogo cinghie assolutamente completo per tutto il parco circolante europeo e i loro prodotti sono di ottima qualità.

Mi è capitato spesso con altre marche che i clienti lamentassero inspiegabili fischi alla cinghia appena sostituita. Ho risolto il problema con le cinghie Contitech che sono perciò diventate la mia prima e unica scelta.

Per identificare correttamente la cinghia servizi :

  1. Vai sul sito ufficiale Contitech, in alto a destra troverai l’elenco a discesa per scegliere la lingua, inserisci marca e modello della tua auto vettura e troverai tutti i prodotti che la Contitech produce compresa la cinghia dei servizi.
    Sito Contitech Auto
  2. Per identificare il corretto modello della tua auto, dovrai conoscere il codice del modello (campo D.2 della carta di circolazione) e il codice motore (campo P.5 della carta di circolazione). Abbiamo scritto un articolo che spiega di tutti i campi del libretto di circolazione.
    Carta di Circolazione Primo Riquadro
  3. Dopo aver individuato correttamente la tua auto, il catalogo Contitech ti rimanderà alla pagina con tutte i ricambi disponibili tra cui la cinghia dei servizi (vedi il simbolo della cinghia che ha una forma di otto):
    Qualora lo stesso motore può montare più cinghie distinte, ti riporto di sotto la legenda che ti aiuterà a capire quale è la cinghia che stai cercando.
  • PS: indica la presenza della pompa del servosterzo
  • ALT: indica l’alternatore
  • CS: albero motore
  • WP: indica la pompa dell’acqua
  • +AC: indica la presenza del compressore del climatizzatore
  • -AC: indica l’assenza del compressore del climatizzatore

Sito Contitech Cinghia

  1. A questo punto non ti resterà altro che cercare on line o recarti presso il tuo ricambista di fiducia per concludere l’acquisto.

Japanparts

È una storica azienda italiana con sede a Verona di proprietà di Luca Finetto. La Japanparts distribuisce anche con i marchi Ashika e Japko e acquista e produce in Asia molti ricambi di alta qualità per distribuirli in Italia. E’ specializzata su vetture asiatiche e ha un catalogo ricambi vastissimo.

Le cinghie trapezoidali Japanparts coprono quasi tutto il parco circolante asiatico ed offrono prodotti di alta qualità. Di recente hanno inserito a catalogo anche le cinghie in Poly-V, ma su questo articolo non hanno ancora raggiunto la qualità che offre la Contitech.

  1. Per acquistare la cinghia servizi di tipo trapezoidale non ti resta che entrare nella Ricerca per veicolo e inserire il modello della tua auto.
    Japanparts Auto
  2. Per identificare il corretto modello della tua auto, dovrai conoscere il codice del modello (campo D.2 del libretto di circolazione) e la motorizzazione (campi P del libretto di circolazione). Abbiamo scritto un articolo che spiega di tutti i campi del libretto di circolazione.
  3. A questo punto ti comparirà un elenco di tutti i ricambi che la Japanparts produce per il modello che hai selezionato. Le cinghie dei servizi hanno prefisso “TT-XXX”, cliccando ti si aprirà la scheda con tutte le informazioni.
    Japanparts Cinghia
  4. Una volta identificato il codice seriale della cinghia, puoi rivolgerti al tuo ricambista, o se hai modo di ridurre le spese di spedizione, acquistarla direttamente sul web.
    Japanparts Cinghia Dettaglio

Quindi, riassumendo, dopo aver verificato che la rottura della cinghia non sia dovuta al cattivo funzionamento o alla rottura di pulegge o galoppini, puoi sostituire la tua vecchia cinghia, scegliendo quella corretta, tra le marche che ti consiglio: Contitech per auto europee o americane, Japanparts per auto asiatiche.

ContiTech Logo Logo Japanparts
cinghia transmisione contitech Cinghia Servizi Japanparts
Auto: Europee, Americane Auto: Giapponesi, Coreane
Qualità: ***** Qualità: ****
Prezzo: €€€€ Prezzo: €€€
Vai al Tutorial Vai al Tutorial
Confronta i prezzi su Amazon Confronta i prezzi su Amazon 

Se hai trovato questo articolo di tuo gradimento, e pensi che possa essere in qualche modo utile, ti chiederei gentilmente di condividerlo.

Se sei in cerca di un ricambio per la tua auto e non sai qual è la marca che al meglio soddisfa le tue esigenze o quale venditore ti offre il prezzo più basso, lasciaci di seguito un commento.