Braccio oscillante per la tua auto: come scegliere il migliore

Tempo di lettura: 9 minuti

Il braccio oscillante dell’auto è un componente semplice e spesso sottovalutato. Tuttavia scegliere il ricambio sbagliato potrebbe costarti tempo e più denaro di quanto pensi. Ho scritto questo articolo per aiutarti a scegliere in sicurezza se devi cambiare i bracci oscillanti della tua auto. Tutte le informazioni che troverai ti aiuteranno a capire cosa stai per comprare. esempio braccio oscillante

Sul web ci sono tante informazioni, siti che ti spiegano che cos’è il braccio oscillante e il ruolo che ha nella sospensione dell’auto e tanti venditori on line di autoricambi. Se devi sostituire un braccio oscillante ti troverai a scegliere tra le decine di prodotti “all’apparenza” simili. In questo articolo ti fornirò tutti gli strumenti necessari per aiutarti a scegliere in autonomia la soluzione più adatta alle tue esigenze. Il braccio oscillante è un componente che incide sulla sicurezza e sulla tenuta di strada, per evitare spiacevoli inconvenienti meglio informarsi bene prima di acquistarlo.

Il mercato dei ricambi è invaso da un numero crescente di marche che commercializzano questo componente, ma quale tra le tante marche fornisce la qualità da primo impianto? Chi riesce a darti il prezzo più competitivo?

Da venditore di autoricambi ho deciso di approfondire la questione per conto di decine di miei clienti che hanno dovuto affrontare questo problema, ascoltando le loro esigenze e trovando una soluzione ad hoc.

In questa tabella, ti riassumo quali sono, secondo la mia esperienza, le migliori marche tra cui scegliere; cliccando su “Vai al Tutorial” verrai portato alla procedura passo-passo per individuare e comprare quello più adatto alle tue esigenze.

LEMFORDER Logo Logo Febi Bilstein Logo deltagom Logo Japanparts
 LEMFORDER Braccio Oscillante  FEBI Braccio Oscillante  DELTAGOM Braccio Oscillante  JAPANPARTS Braccio Oscillante
Auto: BMW, Mercedes, Volkswagen, Audi, tutte Auto: tutte Auto: Europee di piccola cilindrata Auto: Giapponesi, Coreane, Americane
Qualità: **** Qualità: *** Qualità: *** Qualità: ****
Prezzo: €€€€ Prezzo: €€€ Prezzo: €€ Prezzo: €€€
Vai al Tutorial Vai al Tutorial Vai al Tutorial Vai al Tutorial
Confronta i prezzi su Amazon  Confronta i prezzi su Amazon Confronta i prezzi su Ebay Confronta i prezzi su Amazon

Adesso vedremo le tipologie di braccio oscillante presenti sul mercato e i criteri di scelta che dovrai seguire per selezionare quello più adatto alla tua auto.

Cos’è e come funziona un braccio oscillante

Il braccio oscillante, noto anche come “braccetto” o “trapezio”, è uno degli elementi della sospensione a cui è affidato l’unico ed importante compito di collegare la ruota al telaio dell’auto. E’ un componente che può essere realizzato in tre materiali differenti: ghisa, acciaio ed alluminio.

  • Braccio oscillante in ghisa: è caratterizzato da un fuso in ghisa ed è il più diffuso per la sua economicità; si trova su utilitarie come Fiat 500, Punto, Panda, Doblò, Ulysse.
  • Braccio oscillante in acciaio: è meno comune del precedente ed è costituito da lamiera di acciaio. Viene impiegato su auto come Fiat Grande Punto, Mercedes Classe A W168, Volkswagen Polo, Fox.
  • Braccio oscillante in alluminio: è leggero ma costoso; si trova su vetture più importanti come Fiat Croma, Alfa 159, BMW serie 5, Mercedes Classe C, Classe E.​
Braccio in ghisa  Braccio in acciaio Braccio in alluminio
braccio oscillante ghisa braccio oscillante acciaio

La scelta del materiale da impiegare per realizzare il braccio è di competenza della casa automobilistica in fase di progetto, quindi non dovrai preoccuparti di questo. Evita chi cerca di venderti dei bracci oscillanti di materiale diverso da quelli che hai montati di serie, è un grave errore!

Per esempio ti riporto il curioso caso della Fiat Stilo e della Volkswagen Golf V. Per queste auto sono disponibili sul mercato sia bracci in ghisa sia bracci in acciaio stampato, nonostante ciò, installando il braccio di un materiale diverso rispetto a quello presente sull’auto nuova potresti andare a problemi di convergenza e di tenuta di strada.

Magari anche la tua auto auto può montare due bracci, apparentemente identici ma di materiali diversi, nonostante la somiglianza questi bracci non sono assolutamente intercambiabili. Fai quindi attenzione al materiale, consultando magari il catalogo dei ricambi originali della tua casa automobilistica.

Il numero e la forma dei braccetti è diversa tra modelli diversi di auto, perché dipende dal tipo di sospensione che la casa automobilistica ha scelto per ogni singolo modello. Le tre principali tipologie di sospensione che vengono installate sulle auto sono:

Sospensione Mcpherson Sospensione Quadrilatero Sospensione Multilink
 Sospensione MCpherson  Sospensione quadrilatero  Sospensione multilink
  • Mcpherson: è il tipo più diffuso perché molto semplice ed economico. Ha un solo braccio oscillante inferiore per ruota (Fiat 500, Punto, Panda, Ford Focus etc.).
  • Quadrilatero: è una soluzione più costosa e complessa della precedente ed è caratterizzata dalla presenza di due bracci oscillanti sovrapposti per ruota, uno superiore in genere più piccolo e uno inferiore in genere più grande (Alfa Romeo 147, 156, 159).
  • Multilink: è il tipo di sospensione migliore ma costosa e complessa delle precedenti, ed in genere adottata dalle case tedesche (Mercedes, Volkswagen e BMW). E’ storicamente nata per il retrotreno della vettura, ma inizia ad essere impiegata anche per l’avantreno. Si ha la miglior tenuta di strada e il massimo comfort di guida. La ruota è collegata da almeno 2 bracci e fino ad un massimo di 5.

In questo video puoi vedere come effettivamente riconoscere e capire come funzionano i bracci oscillanti della tua automobile.

I bracci oscillanti anteriori sono sempre diversi da quelli posteriori e pertanto non sono mai intercambiabili.

I bracci oscillanti delle ruote anteriori (ad eccezione della Smart prima serie) sono sempre diversi tra loro in quanto speculari e quindi non puoi montare il braccio della ruota anteriore destra al posto della anteriore sinistra, mentre le due ruote posteriori i bracci sono in genere identici.

I bracci oscillanti delle ruote anteriori sono costituiti da uno o più silent block in gomma-metallo e da uno snodo. Lo snodo fissa la ruota al braccio oscillante, mentre i silent block fissano il braccio al telaio con dei bulloni.

Esempi di bracci oscillanti anteriori e posteriori

Vediamo ora qualche esempio per capire la differenza tra i bracci oscillanti di diversi modelli di auto.

Bracci Anteriori

Iniziamo dal braccio superiore anteriore di un’Alfa Romeo 147/156 con sospensione a quadrilatero. Il braccio è realizzato interamente in alluminio ed ha due silent block in gomma-metallo cerchiati in rosso, e uno snodo cerchiato in azzurro (quel coperchio in plastica si usa solo durante il trasporto al fine di evitare che si danneggi la filettatura e va rimosso prima dell’installazione). I silent block possono essere smontati e sostituiti, mentre in genere non è possibile smontare lo snodo.

Braccio oscillante Quadrilatero alfa 147

Il braccio oscillante anteriore di una Opel Zafira I serie è invece realizzato in acciaio stampato. In questo caso lo snodo è fissato con dei bulloni e quindi in presenza di guasto è possibile sostituirlo.

braccio opel zafira

I bracci posteriori hanno sempre il compito di collegare le ruote al telaio, ma hanno una forma diversa da quelli anteriori (più semplice), perché le ruote posteriori non sono sterzanti.

Bracci Posteriori

La figura mostra il braccio oscillante posteriore in alluminio di una BMW serie 5. Si vede chiaramente che il braccio ha una forma differente rispetto a quelli visti, ma di fatto svolge la stessa funzione e anche per i bracci posteriori valgono tutte le indicazioni che abbiamo visto per i bracci anteriori.
Braccio oscillante posteriore sx bmw 5

Manutenzione e durata del braccio oscillante

Il braccio oscillante ha una vita utile limitata. Le continue sollecitazioni, le vibrazioni, le asperità della strada, gli sbalzi di temperatura e il passare degli anni porta la gomma dei silent block a danneggiarsi generando un rumore rumore facilmente udibile quando si è alla guida (un secco “tak”). Anche lo snodo viene interessato da questo processo e come i silent block inizia ad essere rumoroso.

E’ buona norma recarsi ogni 20’000 km presso l’ officina di fiducia e fare ispezionare i bracci oscillanti anteriori e posteriori di modo da verificarne lo stato di usura. Durante le revisione dell’auto viene fatto un controllo visivo complessivo alla sospensione (compresi quindi i bracci oscillanti).

I bracci oscillanti fanno parte della sospensione insieme agli ammortizzatori, ai supporti degli ammortizzatori, alle molle, alla barra stabilizzatrice e ai tiranti barra stabilizzatrice. Insieme con gli pneumatici, le sospensioni sono responsabili della tenuta di strada e del comfort di guida.

Dopo che hai sostituito un ricambio che fa parte della sospensione è buona norma, e molti meccanici lo consigliano, far fare una convergenza. E’ indispensabile perché viene alterata, seppur di poco, la geometria del veicolo, perciò è necessario ripristinare il buon assetto per garantire la corretta tenuta di strada.

E’ difficile stabilire a priori la durata di un braccio oscillante, dipende da molteplici fattori. Per esperienza ti posso dire che ogni modello di auto ha una durata propria. Per esempio hanno durata limitata i bracci di:

  • Alfa Romeo 147/156/GT
  • Fiat Panda II serie dal 2004 in poi
  • Fiat Punto I e II serie
  • Volkswagen Passat dal 2000 in poi
  • Volkswagen Golf V e VI

Le vetture Mercedes e BMW sono in genere le auto con i bracci più complessi ma più duraturi rispetto alla media.

Cosa sapere prima di comprare

Se devi cambiare un braccio oscillante, puoi comprarlo tranquillamente sul web, risparmiando e ottenendo un prodotto di ottima qualità, e ora ti spiegherò in base a quali criteri sceglierlo.

Innanzitutto recati dal tuo meccanico di fiducia e accertatati che i bracci siano effettivamente logori e quindi vanno sostituiti. Identifica chiaramente quale braccio debba essere cambiato:

  • anteriore o posteriore?
  • destro o sinistro?
  • superiore o inferiore?

Se devi comprare un braccio oscillante e i suoi accessori hai tanta scelta, alcuni produttori di ricambi consentono di acquistare separatamente il braccio oscillante, i silent block e gli snodi (se smontabili).

Quindi, cosa conviene fare?

Comprare il braccio completo o sostituire di volta in volta le parti logore?

Se è danneggiato solo il silent block e lo snodo, hai due strade:

  • cambiare il braccio con tutti gli accessori
  • cambiare solo il componente che si è rotto, quindi silent block o lo snodo

Per scegliere devi confrontare il prezzo del braccio oscillante con il costo della manodopera del tuo meccanico:

Per i bracci che costano poco, è sempre preferibile sostituire il braccio oscillante completo, in questi casi il costo della manodopera è quello più alto, quindi meglio evitare di rischiare di tornare a breve dal meccanico dopo aver sostituito un braccio, per cambiare i silent block che nel frattempo si sono rotti.

I tempi di sostituzione dei soli silent block sono lunghi e la procedura rischiosa: il meccanico deve sfilare i vecchi e calzare quelli nuovi,  rischiando durante questa operazione di danneggiare il braccio.

La sostituzione dei soli silent block, per quanto possibile, è da evitare anche per un altro motivo: hanno una posizione ben precisa di montaggio che non sempre i meccanici rispettano, pregiudicando la durata del braccio.

Se invece il braccio ha costi più elevati, ti consiglio di sostituire i silent block mantenendo il vecchio braccio, così si riesce a risparmiare nonostante il costo della manodopera.

A questo punto non ti resta altro che procedere con l’acquisto. Ma che marca scegliere? A quale venditore affidarsi? Non aver paura, continua a leggere e troverai risposta a queste domande.

Le migliori marche di bracci oscillanti

Adesso che hai tutte le informazioni per acquistare il tuo braccio oscillante, vediamo quindi quali sono le migliori marche tra cui scegliere.

LEMFORDER Logo Logo Febi Bilstein Logo deltagom Logo Japanparts
 LEMFORDER Braccio Oscillante  FEBI Braccio Oscillante  DELTAGOM Braccio Oscillante  JAPANPARTS Braccio Oscillante
Auto: BMW, Mercedes, Volkswagen, Audi, tutte Auto: tutte Auto: Europee di piccola cilindrata Auto: Giapponesi, Coreane, Americane
Qualità: **** Qualità: *** Qualità: *** Qualità: ****
Prezzo: €€€€ Prezzo: €€€ Prezzo: €€ Prezzo: €€€
Vai al Tutorial Vai al Tutorial Vai al Tutorial Vai al Tutorial
Confronta i prezzi su Amazon Confronta i prezzi su Amazon Confronta i prezzi su Ebay Confronta i prezzi su Amazon

Lemforder

Senza dubbio la mia prima scelta, si tratta di una società tedesca che fa parte del potente gruppo ZF insieme a Sachs, Boge e Stabilus  (di recente ha acquistato l’americana TRW).

Producono bracci oscillanti di altissima qualità, i migliori sul mercato europeo, e sono fornitori di primo impianto per molte vetture tedesche come BMW, Mercedes, Gruppo Volkswagen.

Ho visitato il loro stabilimento, e ti posso dire che hanno altissimi standard di qualità, effettuano controlli radiografici su ogni braccio oscillante per evitare che pezzi difettosi siano venduti al pubblico, realizzano un prodotto di lunga durata.

L’unico “inconveniente” è il prezzo: ma la qualità vera si paga!

Dispongono di un catalogo online completo, intuitivo ed aggiornato dal quale in pochi passi puoi risalire ai codici dei bracci che cerchi, si tratta del catalogo del gruppo, quindi oltre ai bracci oscillanti, troverai anche altri componenti degli altri marchi del gruppo ZF, in basso in piccolo trovi il campo per portare il catalogo in italiano.Catalogo LEMFORDER 1

Catalogo LEMFORDER 2

Il produttore non vende direttamente sul proprio sito, ma si affida ad una rete di fornitori. Puoi acquistare i bracci oscillanti Lemforder direttamente da Amazon Italia, inserendo “braccio oscillante Lemforder” seguito dal codice articolo che hai trovato sul catalogo del produttore.Un importante funzione di Amazon è quella di consentirti di verificare la compatibilità del ricambio con la tua auto, in questo modo puoi fare una seconda verifica prima di procedere con l’acquisto.

Catalogo LEMFORDER 3 amazon

Febi

È una società tedesca in crescita che fa parte insieme a Blueprint e Swag del gruppo Febi Bilstein. Distribuisce in Italia tramite una sede a Torino, e fornisce ricambi di alta qualità per tutte le vetture europee, leggermente inferiore di Lemforder, ma a prezzi più vantaggiosi.

Il rapporto qualità/prezzo è maggiore rispetto ai Lemforder,  pur rimanendo dei ricambi di alta fascia.

Tratto bracci oscillanti Febi da molti anni e non mi è mai capitato di vendere prodotti difettosi.

Anche loro hanno un ottimo catalogo online dal quale in pochi passi puoi trovare il codice dei bracci che stai cercando. Dato che vendono numerosi tipi diversi di ricambi, il modo ideale per arrivare a consultare solo i bracci oscillanti è quello di:

  1. selezionare la ricerca diretta
  2. scrivere “braccio sospensione”
  3. selezionare la marca della tua auto
  4. in corrispondenza dei bracci trovati, risalire al modello compatibile con la tua auto, tramite il numero OE oppure cliccando su (i) per verificare il modello

Catalogo FEBI 1

Puoi acquistare i bracci oscillanti Febi direttamente da Amazon Italia, inserendo “braccio sospensione Febi Bilstein” seguito dal codice articolo che hai trovato sul catalogo del produttore.Un importante funzione di Amazon è quella di consentirti di verificare la compatibilità del ricambio con la tua auto, in questo modo puoi fare una seconda verifica prima di procedere con l’acquisto.

Catalogo FEBI 2 Amazon

Deltagom

E’ un’azienda italiana, sul mercato dal 1983, con sede a Torino. E’ più piccola e meno nota di Lemforder e Febi, ed è specializzata nella produzione di componenti in gomma-metallo.

Produce bracci oscillanti e barre stabilizzatrici solo per auto europee.

Dal 2018 hanno un catalogo più completo rispetto al passato, ad un prezzo molto conveniente e garantendo comunque un ottima qualità. La loro specialità sono i bracci oscillanti per vetture medio-piccole.

Puoi cercare il codice del tuo braccio oscillante visitando il loro catalogo online.

Puoi scaricare o visionare il catalogo specifico per la marca della tua auto e trovare sia il braccio oscillante intero, sia i singoli  silent block che i kit per le riparazioni.

Per l’acquisto dei bracci oscillanti Deltagom puoi effettuare una ricerca su Ebay indicando “braccio oscillante Deltagom” seguito dal codice che trovi nella prima colonna del catalogo.

Catalogo DELTAGOM 2 ebay

Japanparts

È una storica azienda italiana con sede a Verona.

E’ una società di distribuzione specializzata nell’importazione di ricambi di buona qualità dall’Asia per venderli in Italia anche con i marchi Ashika e Japko. E’ specializzata su vetture asiatiche e americane e ha un catalogo ricambi vastissimo.

Per acquistare i bracci oscillanti Japanparts non ti resta che entrare scaricare il loro catalogo o andare direttamente sul sito www.japanparts.it e cercare codici che ti interessano per poi acquistarli tranquillamente online.

Il catalogo japanparts è in inglese, ma molto intuitivo perché ci sono le foto di ogni componente che vendono. La distinzione tra braccio anteriore e posteriore è chiara poichè accanto ai componenti c’è disegnata la parte anteriore o posteriore dell’auto.

Catalogo Japanparts 1

Puoi sempre stampare la pagina relativa alla tua auto e confrontarti con il tuo meccanico per capire quale componente serve. Puoi quindi procedere all’acquisto su Amazon.

Catalogo Japanparts 2 amazon

Le migliori soluzioni per sostituire il braccio oscillante online

Riassumiamo le soluzioni che abbiamo trovato per comprare online o in negozio il braccio oscillante.

LEMFORDER Logo Logo Febi Bilstein Logo deltagom Logo Japanparts
 LEMFORDER Braccio Oscillante  FEBI Braccio Oscillante  DELTAGOM Braccio Oscillante  JAPANPARTS Braccio Oscillante
Auto: BMW, Mercedes, Volkswagen, Audi, tutte Auto: tutte Auto: Europee di piccola cilindrata Auto: Giapponesi, Coreane, Americane
Qualità: **** Qualità: *** Qualità: *** Qualità: ****
Prezzo: €€€€ Prezzo: €€€ Prezzo: €€ Prezzo: €€€
Vai al Tutorial Vai al Tutorial Vai al Tutorial Vai al Tutorial
Confronta i prezzi su Amazon Confronta i prezzi su Amazon Confronta i prezzi su Ebay Confronta i prezzi su Amazon

Se hai trovato questo articolo di tuo gradimento, e pensi che possa essere in qualche modo utile, ti chiederei gentilmente di condividerlo.

Se sei in cerca di un ricambio per la tua auto e non sai qual è la marca che al meglio soddisfa le tue esigenze o quale venditore ti offre il prezzo più basso, lasciaci di seguito un commento.